Settimana dal 3-10-2011 al 9-10-2011 – Forse potevo andare alla Serpilonga, sono incazzatissimo!!

LUNEDI’: MINI ACQUATHLON A FERAXI: 1 GIRO SPIAGGIA DI FERAXI(FONDO LENTO)5,2 km. 29’39” media 10,5 km/h 5’43” al km. + 200 metri NUOTO SEMI-SPRINT   inoltre 2 x100 metri NUOTO SPRINT + 100 metri rana

MERCOLEDI’: MOUNTAN BIKE: 19,6 km.(1 G.P.M. asfaltato pineta Sinnai + Sa Gruxitta + Campagne Settimo) 1h32′   media 12,7 km/h   Velocità max 39,4 km/h  Temperatura max 22° Temp.minima 20°   CRONOSCALATA SALITA ASFALTATA PINETA DI SINNAI(3,3 km) 12’58”  RECORD DEL PERCORSO 12’26” stabilito il 22 giugno 2011   Fc media 181 bpm x 13’34”  VENTO DA SUD-OVEST                          Fcmedia generale 150 bpm x 1h37’17”  fcmax 201 bpm      oltre i 189 bpm (ipotetica soglia anaerobica) 4’23”

GIOVEDI’: MOUNTAN BIKE: 33,38 km.: Sinnai-Genn’e Funtana(920 m.s.l.m.) a/r  3h08′   media 10,6 km/h Fcmedia 140 bpm x 3h13’33”    Fcmax 185 bpm 

SABATO: NUOTO IN MARE BATTENDO I PIEDI: 610 metri S.ANDREA DI QUARTU 15’21”  RECORD DEL PERCORSO 14’37”  stabilito il 17 ottobre 2010

DOMENICA PRIMA MATTINA: CORSA A PIEDI: 5,1 km.(FONDO MEDIO) CAMPAGNE DI SETTIMO 27’07” media 11,284 km/h  5’19” al km.   Fc media 171 bpm    Fc max 185 bpm

DOMENICA TARDA MATTINATA: NUOTO IN MARE BATTENDO I PIEDI: 500-550 metri STELLA DI MARE 12’44” (percorso nuovo da misurare col GARMIN) + 2 nuotate a dorso di 100 metri

Nonostante l’influenza che mi ha colpito da mercoledì notte, ho svolto 6 allenamenti ed ho il rimpianto di non essere andato alla Serpilonga, gara di Mountan bike che si svolge nel mio paese di residenza. Ieri mattina ho deciso di non partecipare in quanto, oltre al mal di gola(in attenuazione), la tosse e il raffreddore, avevo 37,2° di temperatura, cioè un pò di febbre! Comunque vado al mare lo stesso, dopo 2 ore di sole mi faccio 610 metri a nuoto, l’acqua non è fredda, ma il primo impatto non è molto positivo, poi comunque mi abituo. Ieri sera verso le 18 mi misuro di nuovo la temperatura ed il termometro segna 37,3°, inoltre ho tosse e raffreddore ed un senso di nausea e fiacchezza. Confermo la decisione di non  andare. Dopo cena prendo una pastiglia di Vivin C che mi dà bruciore allo stomaco e un pò di nausea, ma mi fa passare la febbricciattola. Questa mattina mi sveglio verso le 8,50, mi misuro la febbre, ho 36,7°, sono sfebbrato! Cosa faccio vado o non vado? Devo decidermi in fretta la partenza è alle 10 a 2 km. da casa mia, inoltre devo anche fare l’iscrizione. Mi vengono dei brutti colpi di tosse catarrosa, oltre al raffreddore, così decido di lasciar perdere, tenuto anche conto che il termometro segna 16°, anche se c’è il sole, ma in compenso c’è molto vento e poi nella gara si sale fino a quota 963 m.s.l.m. Verso le 10,30 vado a fare il mio allenamento di corsa a piedi e non va male, tenuto conto che è il 4° allenamento dopo 4 mesi consecutivi di stop. Penso: “Cazzo forse potevo andare, non sto tanto male!”. Dopo la corsa a piedi mi trasferisco in mare e faccio le solite nuotate, mi sento bene, molto meglio di ieri che invece ho nuotato in affanno, causa febbre. Ogni tanto ho un colpo di tosse e mocio nel naso, ma comunque, dal punto di vista organico non sto male. Stasera mi misuro di nuovo la febbre: 36,5°. CAZZO potevo andare a gareggiare!| Ma forse è stato meglio non andare perchè si saliva di quota ed in discesa il freddo lo si sente tutto, ed inoltre la minore lucidità mentale poteva farmi cadere in discesa(cosa più importante). Comunque SONO INCAZZATISSIMO!! 

Settimana dal 3-10-2011 al 9-10-2011 – Forse potevo andare alla Serpilonga, sono incazzatissimo!!ultima modifica: 2011-10-09T19:33:00+00:00da paoloisola65
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Settimana dal 3-10-2011 al 9-10-2011 – Forse potevo andare alla Serpilonga, sono incazzatissimo!!

  1. Ciao Paolo per il raffreddore io prefersco l’Atigrip, secondo me, o per me è più efficace. Per la mia ” Amica” o meglio dire compagna di scuola, altri tempi, si è molto arrogante, il tipo.. io sono la perfezione, già odio questa parola, aggiungi l’arroganza e il disastro è fatto, cmq mi ha risposto. mi raccomando non esagerare con le tue tabelle di marcia.

  2. Ciao Libero, la prossima volta che vado in farmacia compro l’Atigrip, è un farmaco di cui parlano molto bene, anche se adesso il raffreddore è quasi passato, ho solo la tosse in attenuazione. Purtroppo lunedì e martedì ho rientro pomeridiano in ufficio e sarò costretto a rallentare con le tabelle di marcia, anche se mi sento nervoso e irrequieto e avrei bisogno di intensificare le tabelle di marcia, tenuto anche conto che sto guarendo

  3. Ma sai io ne ho provati tanti, l’Aspierna non posso e gli altri sono caramelle, con l’Atigrip con tre o quattro pillole sei a posto. Sono contento che tu stia meglio, io lo preso in pieno e non avevo il farmaco suddetto. Oggi mi tocca saltare la piscina… forse!!!!!!

  4. Anch’io ne ho provato tanti e, tenuto conto degli effetti collaterali, il Vivin C è, secondo me, il migliore. Invece come potenza la tachipirina e il fluental sono i migliori. Il mio medico, quando la malattia non è grave, mi prescrive il fluental o la tachipirina (il principio attivo è lo stesso, cioè il paracetamolo, solo che nella tachipirina ce ne è in quantità maggiore), se invece è grave, mi prescrive l’antibiotico. Il fluental, comunque, mi dà un pò di nausea e fiacchezza, perciò preferisco prenderne il meno possibile, specialmente nella stagione tiepida come è adesso. Stamattina ho preso un mucolitico per liberare i bronchi dal catarro e, da poco, sono andato in farmacia a comprare l’Actigrip, una medicina che manca al mio repertorio, ma spero che il mucolitico anti-catarrale sia sufficiente. Comunque, ormai, il peggio dovrebbe essere passato, ho anche cambiato abbigliamento e sono passato dalle magliette a maniche corte senza canottiera coi pantaloni estivi, ai jeans e camicia grossa con canottiera sotto e giubbotto non grosso di prima mattina, al posto del maglioncino leggero. Meglio sudare un pò a fine mattinata che tossire. Fai bene a saltare la piscina, se ti senti male, anche perchè l’acqua clorata non è salutistica come l’acqua salata del mare

I commenti sono chiusi.