Non competitiva presente all’interno della Maratonina “Città di Uta” – 4° tra i non tesserati ma poteva andare molto meglio se non c’erano i lumaconi in mezzo ai coglioni

20 Novembre 2011

7 km. 28’21”  media 14,814 km/h  4’03” al km.

Tempo Finale 29’11” (chilometraggio finale ancora da definire)

Inizio questo post parlando del chilometraggio che è incerto e allora ho preso come riferimento,per fare le medie orarie e le medie al chilometro, il tempo al cartello dei 7 km., poi quando sarò a conoscenza, semmai lo sarò, del vero chilometraggio farò una correzione del post o posterò un post nuovo.

Suona la sveglia alle 7, ma ero già sveglio da un’oretta, rimango una decina di minuti a letto, poi mi alzo e faccio colazione a base di pastasciutta (ci vogliono i carboidrati) e bevo nescafè sciolto in acqua e zucchero.

Causa problemi fisiologici esco di casa un pò tardi e raggiungo il luogo di gara proprio pochi minuti prima della chiusura ufficiale delle  iscrizioni. Il tempo è nuvoloso, ma non fa freddo, anzi quando esce il sole c’è anche un pò di caldino.

Vado per l’ultima volta in bagno proprio 2-3 minuti prima del via ufficiale, causa fila, ma se avessi saputo che avrebbero ritardato la partenza di 12 minuti me la sarei presa più comoda. Purtroppo mi piazzo male alla partenza, non riesco a mettermi davanti, mi metto a centro gruppo, nonostante lo speacker ci dica a noi della “non competitiva” di metterci a fondo gruppo, ma purtroppo non sarà sufficiente per fare una partenza decente.

Partiamo con circa 12 minuti di ritardo e purtroppo, nonostante mi sia piazzato a centro gruppo, si parte pianissimo, ci sono i soliti lumaconi in mezzo ai coglioni. Io sono in preda alla disperazione e mi lamento, un vecchio mi dice:”ma perchè non sei partito davanti?”. Io neanche perdo tempo a rispondergli, quando gareggio sono concentrato,ci manca solo che perda altri secondi preziosi a rispondergli. Semmai era lui, lento in modo assurdo, che doveva mettersi dietro. Ho addirittura visto donne obese che gareggiavano nella “non competitiva” partire davanti. Assurdo! Ma lo speacker non aveva detto agli atleti della “non competitiva” di partire dietro? Io che mi ero posizionato a metà gruppo, addirittura, pensavo di essermi posizionato decentemente e invece…. Allora se mi fossi posizionato dietro come sarei partito? Purtroppo c’è della gente che se NON ROMPE I COGLIONI non si sente contenta! Io quando ho gareggiato nell’acquathlon 2 anni fa, siccome sono lento nel nuoto e la prima frazione era di nuoto, mi sono messo nelle retrovie per non rompere i coglioni ai forti ed altrettanto dovrebbero fare gli altri!!

Dopo 5’12” di passo compreso tra i 5′ e i 6′ al km., comunque più vicino ai 6′ al km. che ai 5′ al km., finalmente riesco a correre come voglio o quasi… Passo ai 3 km. in 12’36”, troppo piano!! A San Gavino sono passato ai 3 km. in 11’40”, quasi un minuto in meno!! Ed ero pure meno allenato di adesso!! I successivi chilometri sono tutti sotto i 4′ al km., passo ai 6 km. (non ricordo gli altri passaggi) in 24’26”, passo ai 7 km. in 28’21” (a San Gavino 27’55”) con un parziale di 4 km. in 15’45” alla media di 3’56” al km.

Purtroppo nel finale vengo superato da altri 2 atleti della “non competitiva”, atleti giovanissimi che a me sono sembrati tesserati… comunque non voglio polemizzare troppo. Ho il rimpianto di non aver saputo stringere di più i denti nel finale perchè i 2 che mi hanno superato ero convinto che fossero atleti tesserati e perciò ho sì aumentato la velocità, ma non ho sputato sangue come sono capace quando ne vale veramente la pena. Peccato perchè i primi 3 prendevano un premio migliore del 4° classificato, infatti quei due che mi hanno superato nel finale erano il 2° ed il 3° classificato della “non competitiva”, insomma ho rischiato di piazzarmi al 2° posto nella gara disputata oggi!

Sicuramente mi sarei piazzato, almeno al 2° posto nella gara di oggi se non ci fosse stato il casino in partenza dove avrò perso almeno 1 minuto il primo chilometro. In pratica ho fatto una gara ad handicap. Avrei preferito che gli organizzatori avessero fatto come nella gara di Cagliari, dove hanno fatto partire gli atleti della “non competitiva” dietro, così almeno gareggevamo tutti ad armi pari e non c’erano i furbi che partivano davanti e lo mettevano di dietro a quelli come me che non sono riusciti a raggiungere il via, causa problemi fisiologici, per tempo, in modo da piazzarsi davanti agli altri.

Un altro appunto che faccio gli organizzatori è di non aver misurato bene il percorso della “non competitiva” in quanto dopo il cartello del km. 7 c’erano da fare ancora, almeno 200 metri. Io ho aumentato nel finale e sicuramente la media al km. è migliorata rispetto ai primi 7 km, ma senza riscontri ufficiali non segno niente nel mio blog. Il tempo ufficiale rimane 28’21” nei 7 km.! Nella mezza maratona di San Gavino era facile calcolare la distanza della “non competitiva” in quanto era pari a 1/3 della mezza maratona, cioè 7,0325 km. Questa volta, invece, ci hanno fatto partire 200-300 metri dietro la linea di arrivo,fatto fare un circuito di poco meno di 7 km. da ripetere per 3 volte da parte dei mezzo maratoneti ed 1 volta da parte dei “non competitivi”,  e di conseguenza calcolare la distanza di gara della “non competitiva” è un casino, comunque dopo il cartello dei 7 km. ho corso per 50 secondi, chiudendo in 29’11”. Orientativamente dico 250-300 metri oltre i 7 km., ma potrei sbagliarmi.

Il premio per il 4° classificato della “non competitiva”, il mio piazzamento, consiste in una maglietta in cotone ed una maglietta in poliestere, consegnati dentro ad una busta. I primi 3 avevano anche un’altra busta e conseguentemente il premio era più sostanzioso. Un motivo in più per rimpiangere il mal posizionamento in partenza ed anche il non aver saputo sputare sangue nello sprint finale. Ma sicuramente il mal posizionamento in partenza è stato l’errore più grosso.

Pago 4 euro per un mini-pranzo (ad Elmas, a San Gavino e a Cagliari, nonostante costasse meno l’iscrizione ci hanno dato da mangiare gratis)a base di malloreddi (pasta sarda) e salsiccia, e me ne torno a casa, tutto sommato soddisfatto, anche se poteva andare molto meglio…

Non competitiva presente all’interno della Maratonina “Città di Uta” – 4° tra i non tesserati ma poteva andare molto meglio se non c’erano i lumaconi in mezzo ai coglioniultima modifica: 2011-11-20T19:25:28+00:00da paoloisola65
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “Non competitiva presente all’interno della Maratonina “Città di Uta” – 4° tra i non tesserati ma poteva andare molto meglio se non c’erano i lumaconi in mezzo ai coglioni

  1. Sono entrato anche prima ma non funzionava. Dai per me è un buon risultato, dai andare a 4 e rotti Km orari è un bel viaggiare. Dai è un buon risultato!

  2. Anch’io faccio fatica ad entrare, ci sono riuscito adesso dopo oltre 2 ore di tentativi, sto seriamente pensando di emigrare e di lasciare questo blog come archivio storico e per racimolare qualche spicciolo di pubblicità.
    Il risultato è buono ma poteva essere molto più buono se non mi avessero bloccato i lumaconi nel primo chilometro di gara. La prossima volta starò più attento a piazzarmi meglio in partenza.

  3. Ciao Andrea, scusa se ti rispondo solo adesso, ma, purtroppo a casa non mi funziona più l’ADSL. Questo è il link relativo alla maratonina di Uta: http://www.fidalsardegna.it/risultati/risultatiUTAts.pdf
    Comunque manca la classifica della “non competitiva”, io stesso avrei voluto conoscere il mio piazzamento esatto, invece ho conosciuto solo il mio piazzamento relativo ai “non tesserati”, cioè gli aventi diritto ai premi

  4. si paolo quella l’avevo vista….. no, io volevo conoscere il mio piazzamento della non competitiva solo perche mi era semvrato di d’essere nei primi 10, ma ho chiesto un pò a tutti e nessuno aveva preso i numeri… ho finito in 33’03” quindi molto in ritardo rspetto a te, però mi era sembrato che gli arrivati fossero meno di 10..
    grazie comunque
    saluti

  5. Di niente Andrea. Comunque i partecipanti maschi alla “non competitiva” erano oltre 150 (forse 167, ma non mi ricordo bene), mentre le femmine erano 63 o 67, comunque più di 60. Tra le altre cose, lo speacker, ha letto la classifica femminile della “non competitiva” da cima a fondo, mentre non si è degnato di leggere neanche la classifica dei primi 10 maschi della “non competitiva”. Ho parlato con la prima delle donne non tesserate, che mi ha detto che ha fatto un tempo attorno ai 33 minuti. Per quanto riguarda il tuo piazzamento nei primi 10 tra i “non tesserati”, mi sembra difficile, anche se non impossibile, spesso i giudici si dimenticano di segnare qualche arrivo, specie se uno calca il cronometro proprio sulla linea di arrivo e magari gli copre il numero di gara (infatti io calco il cronometro almeno 2-3 secondi dopo che taglio il traguardo, dopo tutta la fatica che faccio non voglio certo non essere classificato).

  6. Paolo chiaramente la non competitiva è tale solo per il fatto che non si vincono premi…., io la chiamere “non tesserati” xche la competizioni c’è eccome!!
    Un pò la corsa mi stà appassionando, mi sa che mi tessero cosi leggerò il mio nome in classifica ….anche se come nella bici nelle retrovie.. ma va bene così, l’obiettivo è esprimere tutto il potenziale, e mantenersi in forma ed in salute.
    Saluti

  7. Andrea, nel mio vecchio blog, avevo scritto che avrei eliminato il settore amatoriale e sostituito con il settore “non tesserati”. Sono perciò contento che ci siano anche altre persone, tu ne sei un esempio (tra le altre cose senza leggere il mio vecchio blog), che siano favorevoli all’istituzione della categoria “non tesserati”, da me caldeggiata.
    Non lo so se ti convenga tesserarti, io fino allo scorso anno ero tesserato e difficilmente entravo in premiazione, anche e soprattutto perchè ho problemi ai tendini d’achille che mi costringono a lunghi stop, quest’anno, invece, complici due operazioni di ernia, ho deciso di non tesserarmi e, se si esclude la mezza maratona di Cagliari dove non c’era la “non competitiva” e Vivicittà dove premiavano solo i primissimi, sono sempre entrato in premiazione.
    Ciao

I commenti sono chiusi.